Autocertificazioni

L’autocertificazione o meglio la dichiarazione sostitutiva di certificazione  indica una semplice dichiarazione che in pratica "sostituisce" i normali certificati. Il cittadino può “autocertificare” cioè dichiarare sotto la sua responsabilità, una lunga serie di fatti, stati e qualità che lo riguardano.

Dal 1° gennaio 2012 le Amministrazioni pubbliche ed i gestori di pubblici servizi non possono più accettare né tantomeno richiedere i “certificati”. Il cittadino per redigere un’autocertificazione può utilizzare i moduli prestampati messi a disposizione dagli uffici pubblici o usare un semplice foglio di carta sul quale, oltre a dichiarare le proprie generalità (cognome, nome, luogo e data di nascita) dichiarerà quanto gli viene richiesto.

Tale dichiarazione, debitamente firmata, verrà presentata direttamente all’ufficio competente, senza autentica di firma. E’ chiaro che gli uffici che ricevono le autocertificazioni sono tenuti ad effettuare controlli a campione, per cui se si dichiara il falso vengono applicate le sanzioni penali previste dal Codice Penale in caso di dichiarazioni mendaci.

Possono essere autocertificati:

  • data e luogo di nascita,
  • residenza,
  • cittadinanza,
  • godimento dei diritti politici,
  • stato civile: (di essere celibe, coniugato, già coniugato, vedovo)
  • stato di famiglia,
  • esistenza in vita,
  • nascita del figlio,
  • decesso del coniuge, dell’ascendente e del discendente
  • posizione obblighi militari, 
  • iscrizione in albi o elenchi tenuti dalla pubblica amministrazione,
  • titolo di studio o qualifica professionale posseduta;
  • esami sostenuti;
  • titolo di: specializzazione, di abilitazione, di formazione, di aggiornamento e di qualificazione tecnica;
  • situazione reddituale o economica, anche ai fini della concessione dibenefici e vantaggi di qualsiasi tipo previsti da leggi speciali;
  • assolvimento di specifici obblighi contributivi con l’indicazione dell’ammontare corrisposto;
  • possesso e numero del codice fiscale,
  • possesso della partita IVA e di qualsiasi dato presente nell’archivio dell’Anagrafe tributaria e inerente all’interessato;
  • stato di disoccupazione;
  • qualità di pensionato e categoria di pensione;
  • qualità di studente o di casalinga;
  • iscrizione presso associazioni o formazioni sociali di qualsiasi tipo;
  • tutte le posizioni relative all’adempimento degli obblighi militari;
  • di non aver riportato condanne penali;
  • qualità di vivenza a carico;
  • tutti i dati a diretta conoscenza dell’interessato contenuti nei registri dello stato civile.


Di seguito si riportano alcuni tipi di stampati utilizzabili per le autocertificazioni:

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA del CERTIFICATO DI MATRIMONIO

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA del CERTIFICATO di CITTADINANZA

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA del CERTIFICATO di STATO DI FAMIGLIA

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA del CERTIFICATO di RESIDENZA

IBAN PER PRIVATI
IT18 N 05387 77750 000000417199
IBAN PER ENTI PUBBLICI
IT 08 D 01000 03245 400300304192
P.IVA
00251720694
FATTURAZIONE ELETTRONICA
Codice iPA c_f785
Codice Univoco UFAYDZ